Compravendite

da oggi, un pezzo di storia della vita di famiglia se n’è andato. mi si dirà che è esagerata tutta quest’enfasi per una casa. risponderò che forse sì. ma è stato difficile inscatolare tutto quel che c’era dentro e ad ogni libro, soprammobile, reperto di incerta provenienza, ritrovare ricordi d’infanzia, anche brutti, a volte belli. quest’anfora l’ha comprata papà in iraq, quest’altra statuetta l’ha scolpita lui, in navigazione. e questo viene dal fanculistan e quell’altro che non so cosa sia, l’ha portato da un viaggio in qualche continente ignoto… e poi, insomma, fa malinconia vedere mia madre che, nel firmare l’atto di vendita si rigira tra le mani la piantina dell’appartamento, sospirando con gli occhi lucidi. io in questi casi, invece, divento scontroso. non apro bocca e serro le mascelle. ci sono elementi consolatori. il primo è che ci si toglie dalle balle la sorella di mio padre, una volta per tutte. il secondo che mia madre si toglie dalle balle anche i vicini insopportabili del piano terra. la terza che l’appartamento è stato venduto ad una coppia di ragazzi che definire odiosi è dir poco. e che faranno, verosimilmente, sputare sangue ai succitati vicini insopportabili. Bottiglia per il resto, ancora qualche giorno di sclero per il trasloco e l’atto d’acquisto della nuova casa. e un mese di calvario per i lavori di ristrutturazione. per mio conto, ho salvato dalla pattumiera un paio di cose, una bottiglia orrida, meravigliosa da tant’è orrida, che troneggerà nella mia cucina. e un aggeggio di mio padre, conservato con cura maniacale. che se qualcuno mi dice cos’è, mi fa un regalo.Coso_ignoto_2

~ di G. su marzo 28, 2007.

11 Risposte to “Compravendite”

  1. Devo vederlo dal vivo…Immagino che tu sia in grado di escludere che sia roba da dentisti….

  2. ma i vari pezzi si montano tra loro?

  3. un porta termometri dell’800?

  4. no, nessie, è più recente…
    suppongo uno strumento di musurazione. le aste vanno montate sul micrometro che si vede a destra. ma ne ignoro modo e campi d’utilizzo.

  5. Cacciaviti, forse?
    E il cronometro serve per vedere quanto ci metti a montare il mobile ikea.
    Tuo padre l’aveva portato a casa quando ancora in Italia nessuuuuuuno sapeva cosa fosse l’ikea…

  6. punte de trapano?
    Mister C si arrapa terribilmente con le punte di trapano. Forse perchè so’ secche ma se movono!PPPP

  7. è un cavalletto da macchina fotografica??

    ciao
    Manu

  8. questo post si addice perfettamente a quello che stiamo facendo in questi giorni: il trasloco dei genitori del mio compagno. Solo che invece delle lacrime qua si sputa sangue…sono isterici e gridano in continuazione. Mi stanno facendo venire i nervi. Anzi come sai meglio un OMMMMM. Intanto sul serio non ho idea di cosa sia quella roba di tuo padre…mi sembrano termometri da vino! ciao G.

  9. Eh si, ma la bottiglia???
    Haaaaw! Ne voglio una anche io, con quel tappo rassicurante ed il disegnino da maglioncino delle medie.
    ^_^

  10. leggo che se un sestante andava fuori fase, p. es. cadendo, bisognava rimetterlo in sesto con appositi strumenti: potrebbe essere?

  11. gufo, grazie per il suggerimento, ma non è per regolare un sestante. ha più la faccia di uno strumento per misurare diametri interni di grossi tubi o cose così. credo. sì, insomma, ne ha l’aria. forse. mah. boh.

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: