Cirano da guardia

ieri sera mi sono addormentato sul divano. càpita. e quando capita, di solito mi sveglio ad una certa ora e mi trascino sul soppalco. questa notte no. mi sono svegliato a causa di alcuni sommessi borbotii e abbaietti del cirano. i sommessi abbaietti diventano gli abbai da foca che di solito fa quando suonano alla porta, o suona il timer del forno. abbaiava verso la cucina. strano, il forno non ha suonato. mi alzo dal divano. in tempo per vedere un ragazzino in piedi nella mia cucina. neanche riesco a dire maccheccazz e il ragazzino si fionda giù dalla finestra. si butta di sotto. saranno quattro, cinque metri. si butta. lo sento atterrare con un tonfo. il tempo di correre alla finestra e lo vedo saltare il cancello che chiude il vicolo. il tutto in circa cinque secondi, che mi sono sembrati minuti. ho il cuore che batte a mille. chiudo la finestra. mi siedo sul divano e faccio le coccole al cirano. che penso si sia spaventato. in realtà quello impaurito sono io e le coccole è come se me le facessi da solo. ormai la notte è andata. resto ad ascoltare il cuore che batte. e mi immagino il cuore del ragazzino. al fegato che si deve avere per infilarsi in una casa con dentro delle persone. e mi viene da domandarmi se sia solo il bisogno di sbarcare il lunario che ti spinge ad un’impresa del genere. o se sia anche l’ebbrezza della botta di adrenalina. neanche cinque secondi per saltare da una finestra e buttarsi di sotto. e saltare al volo un cancello che neanche il compagno javier sotomayor. credo che oggi abbiamo tutti e due qualcosa da raccontare, agli amici. a mia madre no. sennò divento orfano.

~ di G. su marzo 11, 2008.

8 Risposte to “Cirano da guardia”

  1. PORCA TROTA!!!!!
    Esattamente quello che io dicevo menomalechenonèsuccesso, menomalechenonèsuccesso…
    Porcazza.

  2. già, non è piacevole, quando succede. ma, alla fine, il fatto che fosse un ragazzino è in qualche modo tranquillizzante, mi sembra.

  3. Strega…due giorni nella mia scuola e cambieresti idea 😀 😀 😀 😀 😀 😀

  4. checcazzo. Pensa se ti portava via la terza serie del dottor house! :O)

  5. Decisamente una brutta esperienza.. a me è capitato per ben due volte di trovare il risultato di un’incursione… ma mai i ladri in casa, per fortuna o sfortuna, chissà.

  6. Grande Cirano!! Ha pure i super-poteri ormai…
    Da me sono entrati con la porta accostata e mia madre che cucinava, hanno preso la sua borsa e se ne sono usciti senza che lei se ne accorgesse…
    Dovrei cominciare ad allenare i miei gatti.
    😉

  7. !!!

    se penso a come son stata a trovare il risultato di una scorribanda non oso neppure immaginare cosa devev essere trovarsi qualcuno in casa!
    azz.! solidarizzo, puntoggì, solidarizzo…

  8. Ci voleva The Police!
    Ecco…non sapevo dove attaccarmi e ho trovato questo punto acrobatico linguistico ma perché no anche sociocardiopatico.
    Innanzitutto cazzissimo…io avrei reagito con un urletto alla Ned Flanders per poi lanciargli un gatto ma immagino siano momenti del tutto “irrazionabili”.
    Per il resto volevo dirti che sto pensando al concerto dei Police (ecco la connessione) ma la mia situazione psico spaziale è oltremodo nebulosa.
    Ti faccio sapere asap e lo ribadisco al comune amico pel di carota.
    Quindi… ci si tenga in contatto…oibò.

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: