Un incontro che ha lasciato un’impronta.

magazzino-016.jpg

ho immortalato l’impronta lasciata sul davanzale dal quasiladro in fuga. non l’ho ancora pulita. mi serve per ricordarmi di chiudere la finestra. eh. ho provato a farla annusare al cirano. che cazzo, sei un segugio. allora segugia e guidami dal proprietario della scarpa. eh. e lui ha annusato e poi si è tuffato nelle crocchette, sgranocchiando di gusto. pippa d’un cane da caccia! ma però volevo ringraziare quanti hanno manifestato solidarietà per lo spavento patito a causa dell’intrusione notturna di qualche giorno fa.
e, per evitare di intasare con commenti dedicati, rispondo in questo posticino di servizio.
e quindi grazie l’amicaE. che ha subìto il compimento di quello che è stato un preludio a casa mia e con la quale stiamo pensando a delle contromisure tristemente borghesi. e alla strega che il fatto che fosse un ragazzino, e un ragazzino solo, mi ha rassicurato. più che altro sul fatto che non sarebbe riuscito a legarmi come un arrosto, o a piantarmi qualche centimetro di lama nei miei adorati lardelli. povero putèo, era così terrorizzato che ha fatto un numero da yuri chechi per uscire di casa… la nessie si rincuori. l’obiettivo del furtivo intruso era senz’ombra di dubbio la terza serie del dòctoràus. ma non è riuscito nel suo criminoso intento di trafugarla. per cui, sarebbe gentile da parte tua regalare un osso all’eroico cirano! 🙂
e grazie anche a millevolteme. non so, sono combattuto. la razzia o l’infarto? forse la razzia. passare da 40 a 120 battiti al minuto, in solo mezzo secondo, mi ha provato per qualche giorno a venire e ora, quando entro in casa, mi aggiro circospetto perlustrando gli immensi 45 metriquadri della bat-caverna…
un abbraccio al caro mario e un in bocca al lupo per l’addestramento dei tuoi gatti che, a vedere gli spassosi disegni che hai fatto, cacchio, mi sembrano già a buon punto!
e grazie per la solidarietà anche all’amica a. che non lo sapevo mica che subisti un furto, in passato… ma i clarinetti si son salvati?
ecco. bon. così.

~ di G. su marzo 18, 2008.

4 Risposte to “Un incontro che ha lasciato un’impronta.”

  1. Oh secondo me non c’entra il memorandum col fatto che non hai ancora pulito… 😛

  2. ‘more, e io che pensavo di fissarla con della vernice trasparente. a imperitura memoria! 😀

  3. entrerò una notte, di soppiatto, e lascerò un pacco di crocchette per cyrano, sul davanzale.

  4. avevo in casa anche gli strumenti di mia sorella, ma li hanno schifati 🙂
    (ad ogni buon conto me li sono assicurati…visto mai mi entrasse in casa un ladro musicofilo!)

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: