Nonostante tutto, duro e puro

ho vissuto in un letto di procuste per giorni e giorni. poi uno sprazzo di lucidità e, come robin williams in will hunting, sono caduto in un riposante e pacifico sonno. poi, il giorno dopo, leggo il commento lasciato alla nessie dal mio don raffaE. che, come al solito, arriva un po’ prima di me. e quello che ho pensato era appunto che io so quello che sono. so quello che penso. sono radicato nei miei ideali. comunisti. ero assillato dal fatto che non c’è uno schifo di partito che riesca a rispondere alle mie richieste, a portare un programma concreto, di governo, per poterle attuare. tutti sono lì, con slogan che mi paiono vuoti e demagogici, che si preparano a fare opposizione a prescindere. forse è quello che sappiamo fare bene, l’opposizione. e così, si manifesta chiaro l’unico obiettivo di queste elezioni. non riconsegnare il potere al nano. che vuole rifare l’italia a suo uso e consumo. che vuole mettere sotto inchiesta i magistrati dei processi agli sbirri del giòtto. che vuole dio, patria e famiglia. e allora, anche se è un partito distante anni luce da quello che penso, io voto veltroni. tutte e due le schede. perché non è un voto di cuore. è un voto di testa. e il mio cuore resta a sinistra. e rosso. e non sarà un voto complice dato al piddì a cambiarmelo. poi, saremo tutti pronti a scendere in piazza se il piddì farà le cazzate che temiamo. e saremo a braccetto coi sindacati, coi lavoratori, coi precari, coi ghèi, a gridare cose giuste. ma, per ora, serve compattarsi per salvare l’italia. e tenere gli occhi bene aperti per il dopo. e l’unica cosa che si può dire è: vedremo. e ad majora.

~ di G. su aprile 11, 2008.

4 Risposte to “Nonostante tutto, duro e puro”

  1. hai ragione. Anche il mio sarà un voto di testa. Veltroni perchè è il meno peggio, perchè la sinistra arcobaleno mi ha tradita, non mi rappresenta più. La scelta è difficile. Quanti di noi pensano la stessa cosa? tantissimi. Veltroni rispetto al panorama attuale è sicuramente un uomo giovane, è una novità, e seppur non mi piaccia il PD in genere credo di non avre scelta. Tuttavia sono convinta che questa volta la percentuale di chi sceglierà di non andare a votare sarà altissima. Del resto anche io non sono ancora poi così sicura di varcare la soglia del seggio.
    In bocca al lupo…s.

  2. ummm…
    mi suona meglio un “ad maiorca!”

  3. eh, dipende chi vince!!!

  4. Ma Majorca è in Spagna????
    Ad Majorca sì! In Spagna gira un sacco meglio che da noi… 😀

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: