Mi hanno craccato il blog!

hacker

tutto sommato, il mio umore negli ultimi due giorni è stato accettabile. alle 8 e 20 di sabato sono arrivati gli elfi domestici. sono uscito di casa, scoprendo tutto un mondo che vive anche al sabato mattina. ho incontrato amici e fatto le chiacchiere, e fatto lavare il cirano, e tosato i capelli (a me, non al cirano…) e ancora giri e chiacchiere con amici incontrati per il quartiere. sono rientrato a casa, profumato io e profumato il cirano, alle 14 circa. e la casa sembrava quella di un altro. meraviglia. hanno pulito in posti di cui non sospettavo neppure l’esistenza. profumi meravigliosi ovunque. una vera bellezza. domenica l’ho passata a gironzolare, acquistare i film appena usciti in divvuddì (la mia unica fonte di semiinutile sperpero finanziario. i libri non contano: quello è sperpero utile).
passata la mezzanotte di domenica, si rompe l’incanto del fine settimana. mi si è allagato il bagno, causa perdita dall’appartamento di sopra. ma allagato come non mai. tipo pioggia diffusa. ho provato a contenere con i secchi: inutili. alla fine ho usato un ombrello. fortunatamente l’acqua piovana interna era tutta profumata di detersivo. ora sto aspettando la telefonata dell’amministratore.
e fin qui, tutto normale.
stamattina mi sono accorto di una cosa. andando a scorrere il blogghino giù giù in basso, nella barra laterale sono misteriosamente comparse alcune nuove etichette: il calendario, l’etichetta meta per la gestione degli accessi al blog e un inquietante widget di testo che recitava: l’utero non è mio e non lo gestisco io. entrando nella gestione, ho scoperto che di testi ce n’erano altri quattro ma, essendo vuoti, non comparivano nella banda laterale.
a quanto pare mi hanno craccato il blog, perché io mai nella vita ho scritto quella cosa lì. né ho inserito il calendario o i meta. e neppure quattro widget di testo vuoti. e non riesco a capire chi possa essere stato. e il perché. non voglio nemmeno pensarlo. e, più che la preoccupazione di una mano estranea che si metta a modificare i miei pensieri qui scritti, mi ha profondamente ferito e rattristato il senso di quella frase. che, per quanto sembri inoffensiva, è andata a piazzarsi tra la mia ernia iatale e i miei dotti lacrimali, ingolfando la gola, che più niente sale o scende. grazie, sconosciuto. e vaffanculo.

Annunci

~ di G. su luglio 6, 2009.

3 Risposte to “Mi hanno craccato il blog!”

  1. ma che bruttissima cosa da vero stronzi… epperò tu sii zen, amico, e non lasciarti toccare, chè la vita è imprevedibile assai.

  2. Chiunque sia stato NON e’ un HACKER…
    Gli Hacker non fanno queste cose…
    sarà stato un bimbo minkia che ha scoperto la tua pass….

    quindi cambia tutte le pass e le domande di sicurezza.

  3. eh, teschio rosso, scusa. io mica volevo urtare la suscettibilità degli hacker. so che hanno di meglio da fare. e so che è qualcuno che mi ha preso la pàssuord. non so chi. è quello che mi agita. sicuramente qualcuno che conosco, e anche benino, visto il senso/nonsenso della frase scritta. ma vabbeh. prenderò le mie precauzioni.
    p.s. peace and love a tutti gli hacker, e salutami capitan america! 🙂

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: